Children Of Bodom

Ottenendo da subito un sorprendente successo mondiale con il folgorante debut album "Something Wild" (1997) e l'ottimo sequel "Hatebreed" (1998), i Children Of Bodom sono tra gli indiscussi maestri della fusione tra sonorità estreme e metal classico. L'esplosiva miscela di black e power presente nei primi due dischi della band colpisce tuttora fin dal primo ascolto, grazie alla sua freschezza e al suo efficace connubio di potenza e melodia.

Nella sua ragguardevole carriera il gruppo ha dato vita ora a episodi più soft, come il platter "Follow The Reaper" (2001), ora a capitoli più vicini a sonorità thrash, ad esempio l'album "Are You Dead Yet?" (2005), mantenendo però sempre intatto il proprio marchio di fabbrica. Con la sua ultima release "Halo Of Blood", datata 2013, il combo finlandese conferma di aver trovato una formula ormai consolidata: nelle più recenti interviste il bassista Henkka Seppälä non ha timore a sostenere che alla band viene naturale lavorare come in passato in fase compositiva.

Con una line-up cambiata pochissimo nel corso degli anni, saldamente guidata dal carismatico frontman Alexi Lahio, 8 album, 2 live e un best of all'attivo e una solida e numerosa base di fan in tutto il mondo, i Children Of Bodom si confermano tuttora come una delle più rappresentative icone del metal scandinavo.

Maggiori informazioni